Averne

L’avena (Avena sativa) è una pianta della famiglia delle Graminacee che presenta un fusto erbaceo, il culmo, cavo e longilineo. Le sue foglie sono lunghe e sottili e dai fiori, riuniti a piccoli gruppetti, si sviluppano le cariossidi, ricche di amido.

Fino ad alcuni anni fa veniva principalmente impiegata come mangime per gli animali, poi è stata rivalutata per i suoi effetti benefici sull’organismo.

Il suo contenuto di fibra garantisce il buon funzionamento dell’intestino, coadiuva i processi digestivi e contribuisce ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue.

Ha un basso indice glicemico, pertanto è indicata nell’alimentazione dei diabetici.

Il betaglucano contribuisce a rinforzare il sistema immunitario.

È ricca di sali minerali come potassio, calcio, fosforo e ferro.

Contiene vitamina B, C, e vitamina E.

L’avenina in essa contenuta è una sostanza che ha un effetto energetico sull’organismo e sul sistema nervoso oltre ad avere effetti benefici sulla tiroide.

Aiuta a prevenire l’osteoporosi grazie al discreto livello di calcio.

Attualmente l’avena è uno dei cereali più utilizzati per la colazione, nel muesli o in fiocchi, ma anche per realizzare una farina ed una bevanda vegetale.

I fiocchi vengono impiegati anche per realizzare dolci e biscotti. In particolare in Inghilterra sono un ingrediente del tipico porridge.

La farina viene comunemente usata come addensante nelle zuppe o nelle vellutate.