Lo sapevate che mangiare assieme fa bene

Per quanto riguarda il tempo trascorso a tavola, i francesi rimangono i campioni del mondo (130 minuti al giorno contro gli 80 del Regno Unito e i 62 del Messico).  Questa «buona abitudine» di mangiare insieme limita il pericolo di eccedere e favorisce il senso di sazietà: si mangia di meno perché se ne sente meno il bisogno. Questo potrebbe spiegare la progressione più lenta dell’obesità in Francia rispetto ad altri Paesi.  A ciò si aggiunge che in tempo di crisi in genere preferiamo la convivialità, che risponde al bisogno di placare l’ansia, di colmare la solitudine e di tessere relazioni rassicuranti. In Italia purtroppo impera ancora il fast living: il 40,3 per cento degli abitanti dei grandi comuni è solito pranzare in meno di 20 minuti, spesso fuori casa e in piedi, da soli (14,6 per cento) o con i colleghi (18,8 per cento).