Un grande passato nel nostro futuro

Non so se avete presente gli aggiornamenti successivi alla release del IOS 10 per Iphone, ecco per effettuarli dovete avere una pazienza olimpica, anzi “mens sana in corpore sano” anzi, ancora meglio sarebbe fare 10000 passi, magari a Bologna, ripercorrendo in superficie la rete di canali che sino 70 anni addietro e più anticamente, faceva da ossatura del sistema nodale, di trasporto ed economico del capoluogo petroniano.

Ieri 16 novembre ha avuto un grande successo di partecipazione e interesse da parte della popolazione, la conferenza 10000 passi sopra le acque presso l’Aula Magna dell’Ospedale Maggiore che ha presentato l’evento “Mens sana in corpore sano”, il quale si svolgerà domenica mattina 19 novembre.

La Presidente Agata Magaletta ha aperto l’evento, affermando che questa iniziativa è solo la prima di altre a seguire, per informare e coinvolgere i diabetici, e non solo, su iniziative positive e volte a condurre un  corretto e sano stile di vita.

Il professor Marco Poli, storico ha introdotto l’incontro facendo un’ampia e interessante illustrazione del come si è evoluta la rete dei canali in Bologna dall’anno 1000 e  la canalizzazione ha contribuito enormemente a rendere la città un polo di attrazione per investimenti e innovazione, quindi ricchezza per il tessuto urbano.

A seguire il dottor Paolo Macchiagodena, che ha presentato Utopic, l’app per smartphone che sarà impiegata per tracciare il percorso della camminata e illustrare, passo per passo, i punti storici della città con la voce narrante del prof. Poli

Quindi il dottor Giovanni Corona, ha affrontato il rapporto diabete tipo 2 e obesità, una pandemia destinata ad espandersi ancor più secondo le proiezioni fino al 2050. Affrontando poi le ricadute che tale fenomeno ha sulla salute di genere (in questo caso maschile).

Poi il dottor Gerardo Astorino, ha presentato il rapporto tra diabete ed attività fisica, con un taglio esaustivo e arricchito delle tante iniziative in corso a Bologna e provincia in tale ambito. Intervento pieno di spunti e con uno spazio pratico e interattivo presentato da un laureato in scienze motorie il quale, in due minuti, ha dimostrato come anche da fermi possiamo fare attività fisica per cominciare a stare meglio.

Infine la dottoressa Alessandra Sforza, ha affrontato il rapporto diabete e donna. Attualmente esistono oltre 199 milioni di donne che vivono con il diabete. Il totale è destinato ad aumentare a 313 milioni entro il 2040. Due donne su cinque con diabete sono di età riproduttiva: oltre 60 milioni di donne in tutto il mondo. Il diabete è la nona causa principale di morte nelle donne a livello globale, causando 2,1 milioni di morti all’anno. Presso l’Ospedale Maggiore c’è da 10 anni un ambulatorio dedicato sia per seguire le donne con diabete in gravidanza all’interno di un percorso terapeutico definito e personalizzato, così come meglio approcciare la differenza di genere nelle terapie, e l’impatto che queste hanno sulla salute femminile.

L’evento è da ripetere, intanto per chi lo vorrà e potrà vi aspettiamo domani 18 novembre 2017 dalle 9 alle 14 saremo a San Lazzaro di Savena (BO) – piazza Bracci (tra la Chiesa e il Comune) per informare la popolazione circa il diabete in occasione della Giornata Mondiale. E domenica 19 novembre 2017 ore 9 assieme ai medici dell’ospedale Maggiore per 10.000 passi attraverso la storia della città di Bologna, con il percorso delle acque guidato dall’app Utopic per smartphone che gira sia su sistemi Android che IOS per iphone. Una applicazione che aiuta a muoversi, unendo l’attiva fisica con la conoscenza storia e culturale del territorio e del tessuto urbano. Partenza dalla  Chiesa del Valentino via Calari 10.

Per scaricare e installare l’app Utopic cliccare qui

Android – Google Play

Ios – App Store