Archivi categoria: Iniziative

DIABETE: chiedete e avrete risposta! Il direttore della diabetologia del Policlinico Sant’Orsola di Bologna il 13/11/18 in diretta streaming su Facebook

Martedì 13 novembre, alla vigilia della #Giornata #Mondiale del #Diabete, dalle ore 17 diretta Facebook su questa pagina con l’equipe del professor Uberto Pagotto, direttore dell’Unità operativa di Diabetologia del Sant’Orsola.

Un’occasione per trovare le risposte che cerchi su una malattia sempre più diffusa, i percorsi di cura e gli stili di vita.

Per fare arrivare le domande potete utilizzare fin d’ora i commenti sotto questo post, inviare un messaggio privato a questa pagina o una mail a comunicazione@aosp.bo.it

Ecco il link alla pagina

Facebook Sant’Orsola

10.000 passi con noi per un autunno caldo e salutare per il diabete

Domenica 18 Novembre, con i medici della UO di Endocrinologia dell’Ausl di Bologna e la collaborazione del Rotary Club G. Masina di San Giorgio di Piano ed Utopic, si svolgerà una camminata dal titolo : San Felice e dintorni, 10.000 passi fra storia e movimento guidati , dal prof.Marco Poli, famoso storico della Città di Bologna. Nei prossimi giorni vi forniremo dettagli operativi e publicheremo sul sito la locandina dell’evento per il quale siete già invitati a partecipare.

Per ultimo ma non meno importante, il 14 novembre mattina  parteciperemo all’evento di presentazione del progetto C14 (che non è la linea del bus che va alla Barca).

Si partirà da Palazzo Pepoli, ritrovo alle 9.00 per un momento conviviale e consegna magliette/evento, poi andremo in giro a recuperare gli articoli del Manifesto che riporteremo a Palazzo Pepoli, dove ci attenderà il Sindaco per la firma del Manifesto.

Si tratta di un progetto internazionale, Bologna è la seconda città italiana dopo Roma. Il progetto è finalizzato alla riduzione degli esordi del Diabete Tipo 2, partendo dalle Città Metropolitane per migliorare lo stile di vita e l’accesso alle cure e l’informazione corretta e precoce.

Un progetto trasversale che coinvolge contemporaneamente: Comune, ASL, S.Orsola, Società scientifiche, e associazioni.

Dia.Bo, coinvolta da Fe.D.ER è nel progetto fin dalle prime fasi (exposanità 2017)

Quindi mercoledì 14, mentre a Palazzo Pepoli presenteranno il progetto, Dia.Bo guiderà 3 dei 10 gruppi che andranno a recuperare gli articoli del Manifesto, precisamente presso l’Ospedale S.Orsola, il Centro Hercolani e Casa della salute Navile.

E’ MOLTO IMPORTANTE LA NOSTRA PARTECIPAZIONE AI GRUPPI GUIDATI DA DIABO, sarà una mattina gradevole da passare in compagnia, passeggiando per la città.

Fateci sapere chi parteciperà entro martedì 6 novembre, via mail o chiamando il nostro numero 3701017554

2018 Giornata Diabete a Castelamaggiore (BO)

L’edizione 2018 della Giornata Mondiale del Diabete la facciamo sabato 17 novembre davanti all’ingresso Coop del Centro Commerciale Le Piazze di Castelmaggiore (BO). Per tutta la giornata faremo le glicemie, il questionario per la rilevazione del rischio di contrarre il diabete tipo 2, in compagnia dei medici ed infermieri delle diabetologie degli ospedali di Bologna e provincia, oltre alla presenza di un podologo per effettuare lo screening del piede. Offriremo prodotti della Fiberpasta ed altri da scoprire….
Perché prevenire il diabete tipo 2 è meglio che curarlo!
Vi aspettiamo…

Diabetologia Bologna nel segno del rinnovamento

Come avevamo già anticipato nei giorni scorsi, per primi, il mese del diabete, novembre vedrà due importanti avvenimenti al centro dell’attenzione cittadina e metropolitana: la Giornata Mondiale del Diabete a Castelmaggiore (BO) sabato 17 novembre 2018 e mercoledì 14 novembre 2018 l’inaugurazione della dei locali completamente ristrutturati e adeguati al know-how tecnologico e biomedicale dell’Unità Operativa di Diabetologia del Policlinico Sant’Orsola di Bologna diretta dal professor Uberto Pagotto.

L’inaugurazione di tutti gli interventi di ristrutturazione al Padiglione 11 del S.Orsola (oltre che della nuova CT PET al Padiglione 30 e della nuova RM del padiglione 5) tra i quali spicca l’apertura della nuova sede della UO Diabetologia (in realtà corrispondente alla precedente ma completamente ristrutturata) si terrà il giorno 14 novembre dalle 15 alle 16,30 circa presso la sede ristrutturata pad.11 (piano terra).

Il professor Pagotto dichiara: “Lasciatemi dire che quello che stiamo per fare è un piccolo balzo in avanti, ma molto significativo, per migliorare la qualità di cura per i nostri pazienti.”

Invitiamo tutti i soci DIABO, i diabetici bolognesi e non a partecipare all’evento

Il diabete riguarda ogni famiglia

Oltre 425 milioni di persone vivono attualmente con il diabete. La maggior parte di questi casi sono con diabete di tipo 2, che è in gran parte prevenibile attraverso un’attività fisica regolare, una dieta sana ed equilibrata e la promozione di ambienti di vita sani. Le famiglie hanno un ruolo chiave da svolgere nell’affrontare i fattori di rischio modificabili per il diabete di tipo 2 e devono essere preparate con l’educazione, le risorse e gli ambienti per vivere uno stile di vita sano.

1 persona su 2 che attualmente vive con il diabete non è diagnosticata. La maggior parte dei casi sono diabete di tipo 2. La diagnosi precoce e il trattamento sono fondamentali per prevenire le complicazioni del diabete e ottenere risultati buoni per la salute. Tutte le famiglie sono potenzialmente colpite dal diabete e quindi la consapevolezza dei segni, dei sintomi e dei fattori di rischio per tutti i tipi di diabete è vitale per aiutarla a rilevarla precocemente.

Il diabete può essere costoso per l’individuo e la famiglia. In molti paesi, il costo dell’iniezione di insulina e del monitoraggio giornaliero da solo può consumare la metà del reddito medio disponibile della famiglia e l’accesso regolare e conveniente a farmaci per il diabete essenziali è fuori dalla portata di troppi. Migliorare l’accesso a medicinali e cure per il diabete a prezzi accessibili è quindi urgente per evitare l’aumento dei costi per l’individuo e la famiglia, che hanno un impatto sui risultati per la salute.

Meno di 1 su 4 membri della famiglia hanno accesso ai programmi di educazione al diabete. Il supporto familiare nella cura del diabete ha dimostrato di avere un effetto sostanziale nel migliorare i risultati di salute per le persone con diabete. È quindi importante che l’educazione e il sostegno all’autogestione del diabete in corso siano accessibili a tutte i diabetici e alle loro famiglie per ridurre l’impatto emotivo della malattia che può comportare una qualità di vita negativa.

Anche nel 2018 la scelta di DIABO e AGD è volta a privilegiare la collocazione fisica di svolgimento dell’evento per la Giornata Mondiale del Diabete in un comune della provincia di Bologna,

La Giornata Mondiale del Diabete si svolgerà sabato 17 novembre 2018 presso il Centro Commerciale “Le Piazze” Via Pio La Torre 5, davanti alla Coop a Castelmaggiore, assieme ai medici e infermieri degli ospedali di Bologna e Provincia. Nel corso della giornata i cittadini avranno la possibilità di controllare la glicemia, misurare peso e indici di massa corporea per verificare il rapporto metabolico, ricevere consigli e informazioni per uno stile di vita corretto e prevenire il diabete tipo 2.

Infine mercoledì 14 novembre, saranno inaugurati al padiglione 11 del Policlinico Ospedaliero Universitario Sant’Orsola – Malpighi in Bologna i nuovi ambulatori di Diabetologia e di Malattie del metabolismo e nutrizione. 

Siamo tutti una famiglia

GIORNATA MONDIALE DIABETE 2018

“DIABETE IN FAMIGLIA “

Tieni gli occhi aperti sui segnali d’allarme nella tua famiglia.

I principali sintomi possono includere:

– sete eccessiva

– urinazione frequente

– mancanza di energia

– problemi alla vista

– lentezza nella guarigione da ferite

– insensibilità a mani e piedi

#diabete #WDD2018 #giornatamondialedeldiabete #diabeteitalia #famiglia #sintomi #diabetetipo2 #dt2

DIABO è FICO e tu?

Quest’anno la festa metropolitana che riunisce le associazioni non profit di tutti i Comuni del territorio bolognese sarà il 16 settembre 2018 a FICO – Fabbrica Italiana Contadina. Il titolo dell’appuntamento sarà:  “Gli elementi fondamentali della solidarietà” e la giornata sarà dedicata al racconto delle associazioni e del loro modo di prendersi cura della città e dei cittadini. Il programma prevede la partecipazione delle organizzazioni di volontariato, delle associazioni di promozione sociale e degli altri enti del terzo settore di Bologna e dei Comuni dei distretti metropolitani con 100 stand informativi ed espositivi negli spazi di FICO.
DIABO sarà presente dalle ore 10 alle ore 18 con un proprio stand collocato affianco dell’ingresso principale di FICO, vi aspettiamo!

Nel corso di metà pomeriggio verranno a far visita al FICO i protagonisti del programma Master Chef, tra i quali lo Chef Stellato Antonino Cannavacciuolo!

A scuola di diabete

È cominciato oggi il primo corso per la conta dei carboidrati organizzato dalla nostra associazione, gli alunni erano 25 come potete vedere dalla foto. La lezione è stata tenuta dal dottor Gabriele Forlani, diabetologo. Il riscontro ottenuto da questa prima sessione è stato ottimo da parte dei partecipanti. Il corso terminerà giovedì 21 giugno ultima di quattro lezioni che serviranno ai diabetici per imparare a gestire meglio la triangolazione glicemia/insulina/cibo-carboidrati e attività fisica.

DIABO ha nella sua missione lo scopo di informare, educare e motivare noi diabetici a una vita senza problemi con la patologia. Quello di oggi rappresenta il punto di avvio di un cammino da fare insieme per stare bene nel corpo nella mente, con gioia e armonia.

Impegno alle Stelle!

Ieri come volontari abbiamo dato il nostro contributo nel corso della festa del Policlinico Sant’Orsola di Bologna dedicata alla città e alle tante organizzazioni di volontariato per far conoscere la storia, tutto l’insieme delle strutture cliniche, logistiche, tecniche e della ricerca scientifica che operano all’interno di questa complesso e importante presidio sanitario: il più grande d’Italia per superficie e articolazione. L’evento si intitolava: “Le Stelle di Sant’Orsola“, alla sua terza edizione.

Senz’altro nel nostro piccolo abbiamo contribuito al successo dell’iniziativa, alla sua terza edizione.

Ma c’è di più: sono state effettuate un pacchetto di interviste che qui riproduciamo in galleria. Una iniziativa utile a valorizzare lo spirito della nostra associazione: informare, formare e motivare, sul diabete, i diabetici ma anche far sentire partecipi le persone a tutto campo con il cuore dell’evento – sia dal vivo, sul posto, che da video e social.

Buona visione!

Vado a vivere in campagna! E’ epidemia di diabete urbano, 1 malato su 2 vive in città

E’ il diabete urbano la nuova epidemia che affligge le città italiane: proprio nelle metropoli, infatti, vive ben un diabetico su due. A richiamare l’attenzione sull'”allarmante” diffusione cittadina della malattia sono i diabetologi che, dal 27/mo Congresso della Società italiana di diabetologia (Sid), lanciano un appello ai cittadini: stili di vita sani e muoversi a piedi o in bicicletta sono le prime armi per prevenire questa seria patologia. “Il problema del diabete urbano – afferma il presidente Sid prof. Giorgio Sesti – è un problema globale. L’International Diabetes Federation prevede che nel 2045 i tre quarti della popolazione diabetica vivranno nelle metropoli o in città. Inoltre, si sta assistendo ad un incremento dell’obesità in coloro che vivono in aree urbane”. Per questo, la Sid sottolinea l’urgenza di diffondere tra gli italiani una maggiore consapevolezza dei rischi legati al diabete: “Proprio per sensibilizzare le istituzioni ed i cittadini – afferma Sesti – la Società ha aderito al progetto Cities Changing Diabetes, allo scopo di promuovere stili di vita virtuosi”.